ultime news

GREEN ISLAND 2018

Un percorso botanico e sensoriale di eco-design, che trasforma il quartiere ISOLA in un colorato giardino.

Progetto ‘GARDENS’

a cura di Claudia Zanfi/ Atelier del Paesaggio

Eco-­‐design e valorizzazione dell’artigianato, è il progetto proposto quest’anno dalla diciottesima edizione di GREEN ISLAND, durante Milano Design Week (17/22 Aprile 2018). Un percorso urbano che promette di accendere con profumi e colori l’area compresa tra la Stazione Garibaldi e il Quartiere Isola. Varie tappe si diramano nelle vie del quartiere, formando un circuito di ‘vetrine fiorite’ segnalato da ‘indicazioni vegetali’ disegnate sul marciapiede. Tappa principale dell’evento sarà lo spazio di eco-­‐design RIVAVIVA Milano, che presenterà un progetto speciale dedicato a designer di Sarajevo, affiancati dalle splendide immagini di Cinzia Castagna.

Il progetto GREEN ISLAND 2018. GARDENS, propone installazioni inedite in alcuni laboratori artigianali del quartiere ISOLA, un vero e proprio percorso naturale che sarà declinato in tre differenti temi:

  1. la stanza dei fiori: percorso botanico, presso RivaViva, via Lamberteghi 18
  2. la stanza dei legni : percorso artigianale, presso Algranti Lab, via Pepe 20 e 28
  3. la stanza della creatività (percorso sensoriale, presso MOMO, piazza Minniti 5,

Opening e aperitivi in giardino:

LUNEDI’ 16 APRILE, ore 18.00/20.00, Spazio eco-design RivaViva, via Porro Lambertenghi 18, Isola Milano

MARTEDI’ 17 APRILE, ore 18.00, Spazio MOMO, piazza Minniti 5, Isola Milano

BOOKCROSSING TEMATICO PER IL FUORISALONE ALL’ISOLA

Tra Isola e Porta Nuova, all’incrocio tra via Volturno e via Confalonieri, nell’area pedonale che costeggia il lato est della Casa della Memoria, accanto al Giardino De Castillia, ai piedi del Bosco Verticale, da ottobre 2017 a Milano è nata la Piccola Biblioteca Libera.
Un luogo nuovo e pubblico, di sosta e di incontro, dedicato alla lettura e aperto a tutti. Alla PiBiLi si possono trovare libri e giornali ma anche uno spazio dove lavorare, studiare, mangiare e rilassarsi.

Con il patrocinio del Municipio 9 di Milano e dell’Associazione Rete Distretto Isola, durante il Fuorisalone (17/22 aprile), in un’area

ortemente simbolica per l’architettura, il design e l’urbanistica della città, riparata dal traffico automobilistico, nel cuore del flusso pedonale tra Gae Aulenti e Isola, la Piccola Biblioteca Libera sarà completamente dedicata al design e all’architettura, diventando la sede del primo bookcrossing tematico.
Le librerie e gli scaffali saranno dedicati all’esposizione di libri e riviste di design che potranno essere consultati in loco oppure scambiati con altri libri che trattano sempre argomenti legati al design.

La classica formula: «porta un libro, prendi un libro».

Questa iniziativa di Temporary Library e BookCrossing oltre ad offrire al pubblico del Fuorisalone un luogo comodo e piacevole dove poter fare una sosta durante le visite ai vari distretti (Isola, Brera, Ventura Centrale) permette di contribuire alla formazione di una biblioteca, stimola la ricerca di qualche pubblicazione che si desidera da tempo e premia chi ha collaborato alla stesura di un’opera e vuole condividerla.

Editori, architetti, designer, aziende sono invitati a dare il loro contributo per poter attrezzare La Piccola Biblioteca Libera con un quantitativo di libri e riviste che permetta l’inizio dell’attività di bookcrossing. 

E’ possibile contattare la Piccola Biblioteca Libera, per informazioni o un ritiro

– Tel. : 335 627 2360 – 3384132673 

– Facebook: https://www.facebook.com/pg/piccolabibliotecalibera 

– Mail: piccolabibliotecalibera@gmail.com

VIVA L’ISOLA VIVA!

Associazione Rete Distretto Isola 

DISTRETTO URBANO DEL COMMERCIO ISOLA

 


MANIFATTURA MILANO CAMP 17 MARZO 2018

Il Comune di Milano organizza una giornata dedicata ai protagonisti della nuova manifattura digitale.

Il programma sarà costruito attraverso una open call (invito) aperta fino all’11 marzo.

Questo messaggio è rivolto a:

·        Startup industry 4.0 e imprese ad alto contenuto tecnologico

·        Pmi che combinano saper fare e nuove tecnologie

·        Makers, designer e artigiani digitali

·        Università,istituzioni, scuole, venture capital, incubatori, associazioni di categoria

Rispondi alla call, presenta la tua impresa o racconta il tuo progetto più avanzato.

Info e modalità di partecipazione su: WWW.MANIFATTURA.MILANO.IT

 

Associazione Rete Distretto Isola 

DISTRETTO URBANO DEL COMMERCIO ISOLA


Un viaggio nell’Isola che non c’è:

Un viaggio nell’Isola che non c’è: Pensieri e progetti sul quartiere, tra presente e futuro

Martedì 23 Gennaio, dalle ore 19:00 alle 21:00 –  via Pastrengo 14,Yo Room

Saranno presenti: Cristina Tajani, Assessore a Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane del Comune di Milano, Giuseppe Lardieri, Presidente del Municipio 9 del Comune di Milano, Pier Vito Antoniazzi, coordinatore DUC Isola, GianMarco Senna, commerciante del quartiere Isola, Anna Anzani, Professore associato di restauro al Politecnico di Milano, Gabriele Cavallaro ed Emilio Leonardo, ideatori dell’Isola Design District e Venanzio Arquilla, Direttore del Master in UXD del PoliDesign. Modera il dibattito: Mauro Ferraresi, sociologo e docente universitario.

A seguito della riqualifica urbanistica della zona, il quartiere Isola/Garibaldi si afferma come uno dei poli più dinamici di Milano, che contribuisce a rendere la città sempre più conforme agli standard internazionali. Si tratta di un quartiere che unisce innovazione e tradizione e che ancora conserva una forte identità originaria. Gli avveniristici edifici sorti recentemente si inseriscono in un tessuto urbanistico del tutto contrastante, fatto da botteghe artigiane di antica tradizione e case di edilizia popolare.

Trattandosi di una realtà in continuo cambiamento, si rende necessario interrogarsi sul suo sviluppo ponendosi alcune domane: in che direzione va Isola? Da dove deriva la connotazione sociale di questo quartiere? In cosa consiste la sua specificità? E ancora, sotto quali aspetti la sua identità così ben definita differisce da quella di altre zone di Milano?

L’occasione è offerta dal  Coworking YoRoom che si propone come spazio fisico e concettuale ideale per costruire insieme la “Nuova Isola”: un luogo dove i relatori e i principali attori economici e sociali di Isola possano individuare insieme un percorso di crescita ambizioso e condiviso, facendo sintesi di criticità, progetti e visioni per il suo futuro.

Isola è un quartiere dotato di una forte personalità, fatta di forti contrasti e che necessita, per questo, di trovare costantemente una linea di comunicazione tra le sue diverse anime. In questo contesto YoRoom, spazio di coworking nato nel settembre del 2016 nel cuore di Isola, ha l’ambizione di diventare una Comunità Socialmente Responsabile e di favorire lo sviluppo di idee ed iniziative sempre più rilevanti sul piano del sociale, secondo i principi di responsabilità e trasparenza.

 

Associazione Rete Distretto Isola 
DISTRETTO URBANO DEL COMMERCIO ISOLA

Una occasione di incontro conviviale per gli operatori dell’isola sulle nuove tecnologie

Cari commercianti e amici dell’Isola,

l’università LUISS ha aperto vicino a noi (in via D’Azeglio 3 – Stazione Garibaldi – sotto ponte Bussa) una nuova sede dedicata all’alternanza scuola/lavoro.
Fondazione Brodolini che opera in questa sede offre una opportunità di conoscere nuove tecnologie applicabili alla produzione in un contesto conviviale.
Gli Innovation Lunch sono un’occasione di confronto pensata per gli artigiani che vogliono capire se e come, le tecnologie possono essere d’aiuto.
Davanti ad un panino discuteremo di cosa può servire oggi per rimanere competitivi, raggiungere nuovi clienti e innovare il proprio modo di produrre.
Il primo incontro sarà giovedì 25 alle 13:00 e cominceremo a capire a cosa serve digitalizzarsi e ci confronteremo sulle difficoltà che state affrontando.
Vi racconteremo le principali tecnologie digitali e alcune possibili applicazioni e avrete la possibilità di visitare il Milano LUISS Hub for Makers and Students, il nuovo laboratorio digitale in via Massimo D’Azeglio 3.
Gli Innovation Lunch sono promosse dal fablab Opendot (www.opendotlab.it) in collaborazione con Fondazione G. Brodolini (www.fondazionebrodolini.eu)
Per partecipare registrati al link:  http://bit.ly/2EJEc4k, oppure scrivi una mail a greco@fondazionebrodolini.eu entro il 23 gennaio.

 

Associazione Rete Distretto Isola
DISTRETTO URBANO DEL COMMERCIO ISOLA


Le vetrine di Natale più BELLE all’Isola!

Per il settimo anno consecutivo, nella mattinata di giovedi 14 dicembre, una giuria composta da Ermanno Tritto e Concetta Modafferi dell’assessorato al Commercio del Comune di Milano, da Angelo Cordì di Confcommercio e dalla “borsista” della Università Bicocca Mara Gallone, ha visitato il Distretto Isola per individuare le migliori vetrine di Natale.  QUI  trovate alcune Foto delle vetrine!
Alla fine queste 12 (distribuite un po’ in tutto il Distretto) sono risultate le vetrine migliori, a ciascuna delle quali la giuria ha attribuito una qualifica:
  •  7’ s GIO’ – gastronomia – via Farini 75 – “VETRINA PIU’ GOLOSA”
  • OFFFI – fiorista – via Carmagnola 8 – “VETRINA PIU’ ELEGANTE”
  • ARTE & CREAZIONI – Articoli da regalo- via Trau – “VETRINA DELLA TRADIZIONE”
  • FARMACIA ALLA FONTANA –p.za S.Maria alla Fontana – “VETRINA CLASSICA”
  • THATHT’S MILANO – bar – via Thaon di Revel 28 – “VETRINA CREATIVA”
  • THUN – articoli da regalo – via Farini 53 – “VETRINA MAGICA”
  • MIELE APICULTORI RIUNITI – v.Garigliano/angolo Lagosta “VETRINA CORAGGIOSA”
  • AMOROSI – Abbigliamento – via Farini 57 – “VETRINA CHIC”
  • AMANITA – Articoli da regalo – via Confalonieri 21 – “VETRINA ORIGINALE”
  • ANTONIA VALENTE – Abbigliamento – via Borsieri 29 – “VETRINA ATTRATTIVA”
  • CALESTANI –gioielli – via thaon di Revel 3 – “VETRINA LABORIOSA”
  • LA MINIERA – gioielli – via Farini 57 – “VETRINA LUMINOSA”
Il premio consiste nella pubblicazione sul portale www.distrettoisola.it e su Facebook  con post e foto  per ciascuna vetrina.
Viva l’Isola viva!

Torna all’Isola il Natale “green” (che quest’anno raddoppia…)

Per il sesto anno torna Green Christmas, il mercatino più “eco” di Milano, che si ispira a uno stile di “vita naturale” a 360 gradi. Due giorni per curiosare tra capi d’abbigliamento eco-fashion, oggetti di design bio-ecologico e prodotti bio-cosmetici per fare conoscere alla gente una filosofia di vita “a impatto zero”.
Il periodo pre-natalizio è certamente l’occasione giusta per visitare il mercatino “green” che sbarcherà a Milano nei giorni 16 e 17 dicembre, presso il suggestivo sito di archeologia industriale della Fonderia Napoleonica Eugenia, nel cuore del vecchio quartiere Isola. Una location perfetta per un evento interamente “sostenibile” col richiamo alla bellezza e ai gesti antichi della sua storia centenaria di fusioni artistiche.
Due sono le grandi novità che Green Christmas propone per il Natale 2017: la prima è dedicata all’Africa. Quest’anno i visitatori potranno sostenere attivamente un’iniziativa sociale legata al Senegal: all’ingresso del mercatino sarà possibile comprare al prezzo simbolico di 1 euro un biglietto della lotteria “afro-green” che devolverà il suo intero ricavato all’Associazione “Hair Kitchen 4 Women”, un progetto nato per aiutare le donne senegalesi facendole lavorare la terra coltivando erbe e spezie. Prodotti utilizzati nella cosmesi naturale e nella tintura delle stoffe che le stesse donne poi realizzeranno.
La seconda novità è che Green Christmas… raddoppia! Una “cellula tematica” del mercatino green sarà allestita in una seconda location di archeologia industriale del quartiere Isola, una vecchia officina in via della Pergola 15, a pochi minuti di cammino dalla Fonderia Napoleonica. Si tratta di uno spazio industriale già adibito ad accademia di capoeira di Angola che si trasformerà nell’esposizione etnica di Green Christmas: artigiani stranieri e italiani appassionati di luoghi esotici allestiranno i propri stand esponendo turbanti, ceste colorate, stoffe variopinte, batik, oggetti intagliati nel legno o nell’argilla, gioielli fatti a mano. Un tuffo nel mondo caldo e ammaliante del Sud del mondo: Africa, Perù ma anche Bolivia e Brasile. Lo battezziamo Green Ethnic Christmas.
Come ogni anno tutti i visitatori di Green Christmas avranno la possibilità (su prenotazione) di visitare lo spazio museale realizzato negli antichi ambienti di lavoro della Fonderia, dove sono conservati documenti, fotografie, strumenti e attrezzature legati alla sua secolare attività fusoria. Per chi poi volesse “far giornata” tra gli stand sono a disposizione postazioni di street food con cibo e bevande calde.

L’evento si svolgerà presso la FONEDERIA NAPOLEONICA EUGENIA in Via Thaon di Revel, 21 all’ISOLA

INGRESSO GRATUITO
Sabato 16 dalle ore 10.00 alle 20.00
Domenica 17 dalle ore 10.00 alle 19.00

VISITE GUIDATE AL MUSEO
gratuite su prenotazione: info in reception durante i giorni dell’evento o scrivendo a newsletter@fonderianapoleonica.it

Viva l’Isola viva!

RETE DISTRETTO ISOLA


L’Isola è prima nel Retail Street Award

L’Isola si classifica prima nel Retail Street Award della Regione Lombardia nella categoria “Growth & more business” Lunedi 4 dicembre 2017, al grattacielo Pirelli, la Regione Lombardia ha consegnato a Pier Vito Antoniazzi in qualità di Presidente dell’Associazione Isola Revel il Premio “Retail Street Award” alla sua prima edizione.
Il premio istituito per premiare le aggregazioni tra imprese commerciali ed il lavoro di rete svolto nei distretti del commercio lombardo era diviso in cinque categorie (Growth & business, Innovation Award, Network Retail, Urban Retail Regeneration, Involvment & Partecipation) ha visto dieci premiati per il lavoro e le esperienze realizzate in questi anni.
Per questo è stata premiata (unico distretto milanese) la associazione Isola Revel che oggi opera nella associazione unitaria RETE DISTRETTO ISOLA.
L’Associazione è risultata prima nella categoria “Crescita e Più affari” con la motivazione “Ha realizzato le migliori performance sul fronte della visibilità, della promozione e dell’attenzione ai consumatori”.
L’Isola ha potuto dimostrare questi risultati negli ultimi tre anni con tre indicatori:
-l’aumento del valore sia degli immobili residenziali che commerciali (dal 2014 al 2016) documentato dall’osservatorio della Agenzia delle Entrate;
-il successo quantitativo e qualitativo degli eventi realizzati in Isola documentato da una ricerca del Politecnico di Milano sul marketing territoriale;
-la notevole varietà dell’offerta commerciale e la presenza rilevante sui social network documentata da una ricerca di Altavia Lab.
Il premio consisterà in un finanziamento di 20.000 Euro alla presentazione ed alla rendicontazione di un nuovo progetto per il distretto da presentare entro febbraio 2018 e da rendicontare entro un anno .
Che dire?!?! Ancora una volta l’Isola come paradigma ed esempio di nuovo abitare e di coesione sociale.
Viva l’Isola viva!